Dintorni di Lucca

PubblicitÓ

Vacanze in Garfagnana!

E’ una regione che si trova nella provincia di Lucca ed è compresa tra le Alpi Apuane e l’Appennino Tosco Emiliano. Attraversata dal fiume Serchio è costituiata per lo più da un comprensorio di boschi e piccoli borghi.

Il centro principale è Castelnuovo Garfagnana al quale si affiancano poi i comuni di Camporigiano, Castiglione, Minucciano,Gallicano, Piazza al Serchio, Pieve Fosciana e Villa Colemandina.

Castelnuovo Garfagnana

E’ il vero e proprio centro della Garfagnana, vanta una popolazione di circa 6.060 abitanti e le sue frazioni sono:Antisciana, Cerretoli, Colle, Gragnanella, La Croce, Metello, Monteperpoli, Monterotondo, Pallerososo, Rontano e Stazzana.

La particolarità di questo luogo è il fatto di essere diviso in “rioni” alcuni di antica costruzione, altri più recenti ma ben annessi a quelli più antichi.

  • Rione del Centro: di questo fa parte tutto il borgo fortificato, interessante perghè è proprio qui che sono situati alcuni dei monumenti più caratteristici dalla città come la Rocca Ariostesca, il Duomo dei Santi Pietro e Paolo e il Palazzo Comunale.
  • Rione Santa Lucia: va da Porta Miccia a Porta di Castruccio. All’interno troviamo il Teatro Comunale “Vittorio Alfieri” e il “Convento di S.Francesco”.
  • Rione S.Antonio: dove si trova appunto la chiesa di S.Antonio.
  • Rione della Madonna: Ospita la chiesa della Beata Vergine e ingloba via della Barchette, bia caratteristica che ha forma incavata.
  • Rione del Crocifisso: rimangono oggi soltanto pochi elementi architettonici che attesterebbero l’esistenza di un’antica chiesa, la Chiesa del Crocifisso.
  • Rione S.Carlo: dove si trova l’omonimo oratorio.
  • Rione Torrite: ormai parte integrante di Castelnuovo.
  • Rione Santa Maria: a carattere prettamente residenziale, è quello di recente costruzione.

Da Visitare: 

"Lago di Vagli"

Forse non tutti sanno che sotto il Lago di Vagli, in provincia di Lucca, più precisamente in Garfagnana, sorge un piccolo paese.

Un tempo infatti, sotto questa grande vallata, alcuni artigiani avevano costruito una piccola fabbrica, Fabbrica di Careggine, dove lavoravano il marmo e di li a poco, data la prosperità che ne ricavarono, sorse intorno ad essa una piccola comunità.

Nel 1953 il paesino fu sommerso dalla Diga del Lago di Vagli, ma ogni dieci anni, a causa dei lavori di manutenzione, essa viene svuotata e milioni di visitatori accorrono per gustarsi lo spettacolo della cittadina riemersa.

Se vi trovate a passare da Castelnuovo non perdetevi queste meraviglie storiche!

"Rocca Aristotesca""

Si trova nella Piazza Centrale Umberto I ed è denominata così in quanto ospitò, nel ruolo di governatore della provincia estense, il famoso poeta Ludovico Ariosto. La Rocca venne ampliata ad opera di Castruccio Castracani mentra Paolo Guinigi ordinò la costruzione dell’imponente torre con l’orologio che la caratterizza.Oggi è adibita ad incontri culturali e mostre. In più ospita il Museo Archeologico dove si trovano numerosi reperti e testimonianze del periodo preistorico ed etrusco della Garfagnana.

"Teatro Comunale Vittorio Alfieri"

Teatro di grando prestigio nella provincia lucchese, soltanto secondo al Teatro del Giglio vanta circa di 500 posti a sedere. Presenta un’archittettura molto simile al teatro lucchese, le opere pittoriche all’interno sono una realizzazione di Davide Franchi.Dopo essere stato chiuso per vari restauri, nel 2006 è stato riaperto inaugurato de un concerto sinfonico dell’Orchestra Regionale Toscana.

"Duomo dei Santi Pietro e Paolo"

Ricostruito nell’XI secolo sui resti di una preesistente chiesa romanica è stato negli anni soggetto a vari cambiamenti decorativi. Il restauro avvenuto dopo la Seconda guerra Mondiale però ne svelo le sue tracce più antiche.Al suo interno sono conservate: una cornice di marmo attribuita alla bottega del Civitali, una tela raffigurante la “madonna con santi”, mentre il “Cristo Nero” è conservato oggi nela Cappella di San Giuseppe.

 

Mercati e Fiere:

Tutti i giovedì mattina si tiene il caratteristico mercato dei banchetti, che richiama una certa atmosfera medioevale, dove , come accadeva un tempo, i commercianti delle zone limitrofe accorrono per vendere i prodotti tipici di questi antichi borghi.

Ogni prima domenica del mese si tiene il mercatino del’antiquariato.
 

Hotel e Bed and Breakfast:

Qualche consiglio su dove passare le vostre vacanze!

La lanterna

Nuova costruzione a pochi minuti dal centro storico

Locanda L’Aquila d’Oro

A pochi passi dalla centralissima Piazza Umberto

 

Vota il contenuto di questa pagina - Punteggio da 1 a 5 1 2 3 4 5

Torna in cima alla pagina

Contributo Voto: 3,3 | Commenti (0) | Scrivi Commento

realizzazione siti web per riviste on line - Rel. 1.11