Ospitalità e Relax

PubblicitÓ

In Vacanza a Lucca...Escursioni nella città!

PRIMO ITINERARIO – "IN GIRO PER LUCCA"

Un percorso per ammirare anche le bellezze custodite tra le vie interne della città.
 

  • Possiamo iniziare il nostro percorso da Via S.Paolino, dove incontriamo subito l’omonima chiesa.
  • Dopo aver attraversato il vicolo di S.Pietrino arriviamo in Via Vittorio Emanuele, la percorriamo per pochi metri e arriviamo in Piazza San Romano, dove è interessante visitare il Museo del Fumetto.Passando poi per via Vittorio Veneto arriviamo in Piazza Napoleone e troviamo il Palazzo Ducale.
  • Continuando nel nostro percorso giungiamo poi in Piazza del Giglio, troveremo più avanti Piazza S.Giusto fino ad arrivare alla più nota piazza S.Martino sede della grande cattedrale di S.Martino dove risiede ancora il Volto Santo.
  • Tornando indietro, all’incrocio con via dell’Archivescovato, imbocchiamo Via del Giardino Botanico al termine della quale ci troviamo di fronte all’enorme cancello che custodisce l’Orto Botanico, che merita senza dubbio una visita. Prendendo via Dell’ Angelo Custode incontriamo Palazzo Guinigi con la nota Torre Guinigi.
  • Dopo Piazza San Pietro Somaldi arriviamo in Via Fillungo che è forse la strada più conosciuta di Lucca caratterizzata dalle innumerevoli botteghe antiche.Percorrendola fino in fondo troveremo Piazza dell’Anfiteatro, la magnifica piazza che oggi è sede di manifestazioni teatrali e musicali.
  • Torniamo indietro per via Fillungo e arriviamo a visitare Piazza San Frediano, con la sua suggestiva Chiesa.
  • Dopo aver ripercorso di nuovo via Fillungo giungiamo in Piazza San Michele e visitiamo una delle chiese più famose della città.

Una volta visitata la piazza torniamo indietro per via S.Paolino.

SECONDO ITINERARIO - "IN BICI SULLE MURA"

  • Partendo dal baluardo di San Donato, giungiamo in breve tempo sull’anello che percorre tutta la cinta muraria.
  • Proseguendo giungiamo all’altro baluardo, quello di Santa Croce che ci porta direttamente ad un allargamento delle mura dove si trova Piazzale san Fradiano, da dove si può scorgere la Chiesa di san Frediano e le vette delle montagne alle spalle di Lucca.
  • A questo punto dobbiamo lasciare lu mura e scendere per una rampa che ci conduce alla Porta dell’Angelo.
  • Giunti sulla strada asfaltata proseguiamo per via Tinivella, seguendo un piccolo percorso di circa venti metri giungiamo poi in direzione del fiume Serchio che costeggiamo in una pedalata rilassante in mezzo alla natura e al rumore dell’acqua. 
  • Attraversato monte San Quirico, con sosta dovuta allo straordinario panorama che ci ragala, torniamo indietro passando per Porta Santa Maria, rientrando cosi in città.
  • Risaliamo le mura e passiamo per i baluardi di San Pietro e San salvatore. Qui è possibile godere di una vista spettacolare e ci si può rialassare sdraiandosi negli ampi giardini pubblici.
  • All’altezza del baluardo della Libertà, più avanti, si possono invece osservare le lussureggianti vegetazioni dell’Orto Botanico.
Tra le cime degli imponenti alberi scorgiamo infine la maestosità del Duomo. 
 

TERZO ITINERARIO - “IMMERSI NEL VERDE"

Per il turista che ama passeggiare tra la natura!

Lago di massaciuccoli

 
A pochi chilometri dalla cità si estende questo imponente lago, interessante non solo dal punto di vista ecologico ma anche storico. Per poter cogliere al meglio la ricchezza animale e vegetale che abita questa distresa d’acqua sarebbe opportuno fare una gita in battello che viene messo a disposizione affinchè i turisti possano osservare da vicino le innumerevoli specie che caratterizzano questa riserva naturale. Esso ospita infatti più di duecento specie di uccelli, per non parlare delle rare specie vegetali e degli scavi archeologici che hanno portato alla luce gli antichi resti romani. Inoltre sono permesse visite al Museo per L’Ecologia della Palude.
 
Partenza del battello da Torre del Lago.
 

Parco Naturale di Migliarino, San Rossore e Massaciuccoli

 
Da Torre del Lago fino a Livorno si estende questo fantastico parco naturale. E’ possibile effettuare escursioni in questo luogo incantato dove l’intervento dell’uomo non è mai stato permesso. All’interno una fitta rete boschiva con specie animali e vegetali rimaste intatte nel corso del tempo, si possono compiere lunghe passeggiate, rigorosamente nel massimo ripetto di un ambiente che, seppur a fatica, è riuscito ammantenere intatta la sua fisioniomia.
 Il parco poi si affaccia sul mare, dove una lunga distesa di sabbia non edificata, fa da contorno alla magnifica selva.
 

Parco Naturale dell’Orecchiella

 
Contornato dalle Alpi Apuane e dall’Appennino Toscano questo è uno dei parchi degni di essere visitato. All’interno possiamo scorgere un importante patrimonio naturalistico sia per quanto riguarda la variegata vegetazione ma soprattutto per la ricca fauna che lo contraddistingue.
I visitatori infatti durante il loro percorso potranno vedere cinghiali e caprioli, udire l’ululato del lupo appenninico, insomma potranno venire a contatto con tutte quelle specie fantastiche che in questo parco riescono a sopravvivere.
Il Parco Naturale dell'Orecchiella si divide in tre riserve naturali, "l'Orecchiella", "la Pania di Corfino" e "Lama Rossa", ed ospita un interessante orto botanico.
 
Telefono 0583 619098 - Fax 0583 619002
 

 

Vota il contenuto di questa pagina - Punteggio da 1 a 5 1 2 3 4 5

Torna in cima alla pagina

Contributo Voto: 3,9 | Commenti (0) | Scrivi Commento

realizzazione siti web per hotel - Rel. 1.11